SEMPRE NEI MIEI PENSIERI

Buon compleanno fratellino mio. Il calore di un tuo abbraccio mi manca almeno quanto l’Affetto che provo per il mio adorato bimbo, così come vederti suonare la chitarra, cantare, tenere tra le mani i libri sui quali studiavi con passione e determinazione. Ogni tuo singolo insegnamento oggi vive in me, cerco di portarlo avanti come avresti fatto tu ed è per questa ragione che ormai le difficoltà non mi spaventano più, indipendentemente di quale natura siano, perchè grazie a te ho imparato a tramutare dubbi e timori in speranze. Tu che da sempre hai affrontato battaglie durissime, non ti sei mai arreso, capace com’eri di anteporre il sorriso al dolore. Con te avrei condiviso tutto, la tua presenza avrebbe reso ogni mio momento più bello, ricco, meritevole di essere ricordato. Nicholas mi ha chiesto se davvero amavi così tanto i bambini e più volte mi ha espresso il suo dispiacere per non averti conosciuto: saresti stato uno zio molto affettuoso ed il giorno in cui le mie lacrime gli racconteranno la tua storia, come me probabilmente anche il tuo nipotino avrà una guida in più nella sua vita, un riferimento importante da prendere ad esempio. A fine anno la nostra famiglia riceverà un dono meraviglioso, pari alla consapevolezza che una parte di te vivrà in colui o colei che mi renderà nuovamente papà… e te zio.

LO SGUARDO RIVOLTO AL CIELO

Le stelle del cieloNon ho dubbi sul fatto che saresti stato un ottimo zio per Nicholas: allegro, simpatico, premuroso, capace di conquistarlo con quei racconti fantastici che gli avresti fatto sulle stelle che tanto amavi e studiavi. Se chiudo gli occhi, vi immagino scrutare il cielo col telescopio che ti avevo regalato alla ricerca di una costellazione, dei crateri del nostro satellite in una notte di luna piena o della cometa di turno che si sarebbe trovata a passare vicino alla Terra… In te avrebbe visto una guida, un riferimento al quale chiedere i mille perché della vita e chissà quante canzoni ti avrebbe chiesto di cantargli suonando la chitarra… ovviamente dopo aver provato lui a strimpellarla, con le quasi immediate lamentele dettate dal non riuscirci. Poco importa perché gli avresti insegnato anche quello, rendendolo ancora una volta felice. Insieme avreste tifato per la Juve, arrabbiandovi per un goal sbagliato ed esultando ad ogni rete segnata e chissà quante altre cose belle avresti condiviso con quel nipotino che purtroppo non hai mai potuto tenere tra le tue braccia ed al quale un domani potrò parlare di te usando solo il verbo passato… se ne avrò la forza.
Sei stato un fratello meraviglioso, capace di insegnarmi il significato delle parole Amore e Sacrificio e se un domani il mio bimbo, crescendo, seguiterà a parlare del suo papà con un sorriso, il merito sarà stato anche e soprattutto tuo. Buon compleanno fratellino mio.