PRIMA ELEMENTARE

1Il primo giorno di scuola elementare del nostro bimbo è una di quelle esperienza che difficilmente dimenticheremo, sia noi genitori che il protagonista di questa nuova avventura. Ieri sera Niki non riusciva ad addormentarsi per l’emozione e quando stamane lo abbiamo accompagnato a scuola munito di zaino sulle spalle e sorriso smagliante, quella medesima sensazione l’abbiamo provata noi, felici e al contempo commossi nel vederlo sereno e composto al suo banco. La sua giovane classe conta cinque maschietti e sette femminucce, già suoi compagni lo scorso anno d’asilo, ed anche la nuova maestra non rappresenta una novità, considerata la collaborazione tra scuola dell’infanzia e primaria negli scorsi anni: il suo volto era già noto ai giovani studenti, così come l’ambiente nel quale si trovavano e questo aspetto ha aiutato molto i bimbi a trovarsi da subito a proprio agio dietro i banchi a loro assegnati. Più che un nuovo inizio, in effetti, ci è sembrato di assistere alla naturale continuazione del percorso intrapreso tre anni prima ed interrotto solo per via delle vacanze estive. Non sono mancate foto, filmati e sorprese, come la visita della maestra Laura dell’asilo, ai quali i giovani studenti si sono mostrati sempre particolarmente affezionati, e la mattinata passata proprio alla scuola dell’infanzia a1 (2) giocare e divertirsi, come tante volte avevano fatto nel recente passato. Nessun tentennamento o timore legato al grande passo che Niki aveva fatto: anche all’uscita lo abbiamo trovato come lo avevamo lasciato in mattinata, ossia sorridente e sereno. Per tutti noi è stata una grande giornata, dunque… una di quelle che andranno ad annoverarsi tra i ricordi più belli.

PRIMA ELEMENTAREultima modifica: 2014-09-15T22:04:15+00:00da toki_75
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “PRIMA ELEMENTARE

  1. mio carissimo amico Toki
    tempo e lontananza non sussistono per anime affini.
    io, con alti e bassi vado e svago…
    Mi auguro che tu e la tua famiglia andate alla grande
    e che il cielo vi allarghi ogni orizzonte di gioia.
    Hai ragione, quando si ha una splendida famiglia si ha tutto,
    il resto, seppur difficile, si affronta e si supera.
    Forse un giorno chissà dove ci incontreremo
    Nel pensiero ti incrocio spesso…
    Se Dio vorrà fra pochi giorni vado a svagarmi
    in Israele…cercherò di carpire l’energia millenaria
    di quella terra e di inviartela come augurio di forza
    spirituale e benessere materiale.
    Il piccolo è bello e cresciuto!
    Sempre emozionante il primo giorno di scuola
    eh…chissà lui..me lo immagino curioso come è
    a guardare tutto e tutti per capire come butta…
    Gli auguro un percorso di studio proficuo,
    son sicura che intelligente come è sarà l’orgoglio di mamma e papà
    🙂
    ti abbraccio con gioia caro amico 🙂
    un bacione grande al tuo ometto e un saluto alla tua dolce compagna
    elda

Lascia un commento